Convento Cappuccini (1564; 1875)
Via Fiera, 5 – 47923 Rimini (RN)

Il primo convento dei Cappuccini a Rimini fu costruito nel 1564 su un terreno di proprietà degli Eremiti di San Girolamo, denominato Monte degli Altari. I frati vi entrarono nel 1571, ma solo per poco, perché la località era acquitrinosa e insalubre. Il nuovo convento fu eretto al Lazzaretto e nel 1609 vi si trasferirono i religiosi, che lo adibirono successivamente anche a sede di uno studio teologico.

Nel 1797, i Cappuccini, espulsi in seguito alle conquiste napoleoniche, trovarono rifugio presso la chiesa di San Giovanni Battista nell’ex convento dei Carmelitani, costretti, in veste talare, ad accettarne la cura parrocchiale. Nel 1805, vi rimasero solo i religiosi addetti alla cura parrocchiale, mentre i restanti furono dispersi.

Undici anni dopo rientrarono in città ottenendo la chiesa e i locali del convento la “Colonnella”, già dei Terziari regolari. Nel 1866, nonostante la loro eroica dedizione nell’assistenza i colerosi (1855), furono di nuovo soppressi dal Regno d’Italia. L’immobile di proprietà comunale fu sequestrato e i frati dispersi, eccetto un frate sacerdote con alcuni fratelli laici per la custodia della chiesa. Nel 1875 si ebbe la costruzione di un nuovo convento presso l’oratorio di Santo Spirito nel borgo San Giovanni Battista e i frati vi entrarono due anni dopo. La nuova chiesa venne costruita nel 1883 e consacrata l’anno successivo. Al passaggio del fronte il convento fu lesionato, ma in breve riparato.

A partire dal 1969 fino al 1975, tutto l’immobile fu soggetto a intensi lavori, anche perché la chiesa di Santo Spirito con annesso chiostro e area adiacente fu dichiarata di notevole interesse storico-artistico. Nel gennaio 2001 fu aperta la “Mensa S. Antonio per i poveri”, tuttora presente.

Contatti

Convento Cappuccini
tel. 0541 388603
conventorimini@gmail.com

Messe

Feriale: ore 7.00

Prefestivo: ore 17.30 (da giugno a settembre ore 18.30)

Festivo: ore 7.00; 10.30; 12.00; 17.30 (da giugno a settembre ore 18.30)